Home I Prossimi Appuntamenti
Notizie
ancora un po' di codice della strada

ANCORA UN PO’ DI CODICE DELLA STRADA……….

*a cura di Remo CIMINI GIANFORTE

_________________________________________________________________________________________

 

Cari amici,

questa volta parliamo di ciclomotori ovvero quella categoria di veicoli che nell’approssimarsi della stagione estiva, sarà maggiormente presente sulle nostre strade.

E’ doveroso dire che, secondo l’art.52 del Codice della Strada, sono classificabili come ciclomotori i veicoli con:

  1. 1.   motore di cilindrata fino a 50 cm3 per i motori ad accensione comandata, mentre non ci sono limiti di cilindrata per motori termici di altro tipo o motori di altra natura, come i motori elettrici che devono comunque sia tutti quanti rispettare la potenza massima non superiore ai 4 kW;
  2. 2.   velocità fino a 45 km/h.

Per circolare, i ciclomotori devono essere muniti di targa a 5 o 6 caratteri (a 6 caratteri per le immatricolazioni successive al 1° luglio 2006), bollo, copertura assicurativa e certificato di circolazione.

Per i modelli immatricolati prima del 14 luglio 2006 la riconversione della targa da 5 a 6 numeri si deve effettuare entro il 13 febbraio 2012 con scadenze differenti a seconda della prima lettera del targhino. A tal proposito, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha pubblicato il calendario per la nuova targatura dei ciclomotori ancora dotati del cosiddetto ''targhino'' (ndr- contrassegno di identificazione), che entro il 13 febbraio 2012 dovranno essere muniti, per poter circolare su strada, delle nuove targhe a sei caratteri e del certificato di circolazione.

In particolare la nuova targatura dovrà essere fatta entro il 1° giugno 2011, per i ciclomotori muniti di contrassegno di identificazione la cui sequenza numerica inizia per ''0'', ''1'', e ''2''; entro il 31 luglio 2011, per i ciclomotori muniti di contrassegno di identificazione la cui sequenza numerica inizia per ''3'', ''4'', e ''5''; entro il 29 settembre 2011, per i ciclomotori muniti di contrassegno di identificazione la cui sequenza numerica inizia per ''6'', ''7'', e ''8''; entro il 28 novembre 2011, e comunque non oltre il 12 febbraio 2012, per i ciclomotori muniti di contrassegno di identificazione la cui sequenza numerica inizia per ''9'' e la cui sequenza alfanumerica inizia con la lettera ''A''.

Prevista una sanzione da € 389,00 a € 1559,00 a decorrere dal 13 febbraio 2012 nei confronti di coloro che circolino con ciclomotori non regolarizzati. Chiaramente, sono esclusi dall'obbligo in argomento, i ciclomotori immessi in circolazione dopo il 14 luglio 2006.

Il conducente è tenuto ad indossare un casco di tipo omologato, così come l'eventuale passeggero.

A partire dal 14 luglio 2006, possono essere omologati per una o due  persone compreso il conducente e non è possibile trasportare persone al di fuori del numero consentito.

La Legge n.160/2007, ha disposto che sui ciclomotori a due ruote e sui motocicli, è vietato il trasporto di bambini minori di cinque anni.

Per poter trasportare un’eventuale passeggero è necessario che:

  1. 1.     il conducente sia maggiorenne e munito di "patentino" oppure di patente di guida di cat. “A” o superiore;
  2. 2.     il ciclomotore sia regolarmente omologato per la seconda persona;
  3. 3.     il ciclomotore sia munito di targa a sei caratteri.

I ciclomotori possono circolare su quasi tutte le strade cittadine, tranne quelle extraurbane principali (superstrada), così come nelle autostrade e dove sia espressamente vietato, per esempio con cartello di divieto di transito oppure con limitazioni a determinate classi di cilindrata.

Circolando su strada devono mantenersi sempre nella parte destra della propria corsia.

Un ciclomotore deve essere sottoposto alla revisione 4 anni dopo l'acquisto e successivamente ogni 2 anni, esattamente come qualsiasi altro mezzo.

Una curiosità è che il ciclomotore è l'unico mezzo per uso stradale a cui è consentito il parcheggio in seconda fila a condizione però, che sia a fianco di altro veicolo a due ruote (art.158/2° lett.c) del C.d.S.).

 

Un caro saluto a tutti ed un arrivederci ai prossimi incontri.

(prossimo tema: stato di ebbrezza durante la guida di veicoli)

 

 *Isp.Capo della Polizia di Stato – Capo Ufficio Verbali della Sezione Polizia Stradale di Teramo

 

_________________________________________________________________________________________

 

 
ULTIM'ORA

7 APRILE 2018

SERATA DI GALA


6-15 APRILE 2018

MUSEO ITINERANTE 

POLIZIA DI STATO


 29 SETTEMBRE

SICUREZZA STRADALE

 (Leggi ultimo articolo)

 


SOLIDARIETA'

 (Leggi articolo)


 

Gruppo Volontariato

A.N.P.S. Teramo

 (Leggi articolo)


 

SAN MICHELE ARCANGELO

 (Leggi Articolo) (Vedi Foto)

 


 

 

 

 

 
LE NOSTRE ULTIME INIZIATIVE

Presentazione calendario 2010Rappresentazione teatrale “Non ti pago - Befana

19.12.2009 - E' stata una magnifica serata !! Il Presidente Michele DI ANGELANTONIO ha salutato tutti i presenti - Il Vice Presidente Giuseppe CALANDRINI ed il Consigliere Francesco DI MARCELLO hanno presentato il calendario 2010 dal tema "l'hobby del socio". Nel calendario le foto della nostra presenza al Raduno Nazionale di Pescara - L'arte modellismo "Velieri" del socio Raffaele IGNOMERIELLO - La nostra squadra di calcio che dovrà partecipare al memorial Regionale "Genito FOSSEMO'" - Il nostro gruppo motociclistico - L'arte modellismo "Moto d'epoca" del socio Domenico IOANNONI - L'arte pittorica "Paesaggio Innevato" del socio Francesco DI MARCELLO.  A seguire la compagnia teatrale "Il Quadrifoglio" di Teramo ha allietato i soci con due ore di rappresentazione di altissimo livello della commedia "Non ti pago" di Edoardo De Filippo.

calendario 2010    

6.1.2010 - Tanto divertimento per i nostri ragazzi con l'arrivo della Befana.

 


 

L'angolo della Sicurezza Stradale

L'ANGOLO DELLA SICUREZZA STRADALE a cura del socio CIMINI GIANFORTE Remo